Una maratona di sei mesi per prepararsi al futuro

Una maratona di sei mesi per prepararsi al futuro

Ti è mai capitato di rimanere piacevolmente sorpreso? Un evento avvenuto prima del previsto o una speranza che si è concretizzata in maniera inaspettata?

Rimanere sorpresi positivamente è una sensazione bellissima anche perché – diciamocelo – avviene assai di rado. Ebbene, ti confesso che in questi giorni sto provando questa piacevole sensazione osservando alcuni segnali di crescita del social customer service anche in Italia.

I consumatori spingono sui social, le aziende rincorrono

Qualche giorno fa ti ho parlato di una compagnia assicurativa che sta sperimentando l’utilizzo di WhatsApp per offrire un servizio innovativo e di elevata qualità ad un campione di 1.000 clienti e di come questa mossa spingerà la concorrenza a reagire, per adeguarsi ad un livello di servizio multi-canale. A questo proposito Social Bakers ha pubblicato uno studio che attesta come a livello mondiale vi sia una forte crescita costante del numero di risposte complessive che le aziende forniscono ai clienti attraverso i social network (su tutti Twitter e Facebook).

Oggi ho il piacere di citare un altro caso recente che, è anch’esso taliano.

Si tratta di @AskExpo, il neo-nato account Twitter dedicato ai clienti di Expo e lo faccioo con un video tutorial che ho preparato per l’occasione (ghiotta direi). 

Alla scoperta di @AskExpo

@AskExpo è un servizio nato il 1° maggio che ha il compito di fornire informazioni utili per chi ha intenzione di visitare Expo (e non solo) e che terminerà dopo 6 mesi, con il termine della manifestazione. In sintesi offre: 

  • Informazioni riguardanti l’evento (manifestazioni in corso, info logistiche)
  • Servizio clienti attivo 7 giorni su sette
  • Risposte in italiano e inglese

Ho pensato quindi che valesse la pena approfondire questo interessante caso -studio, quindi mi sono tuffato ed ho sperimentato in prima persona la qualità del servizio offerto dato che posseggo un biglietto per Expo e avevo proprio bisogno di una informazione… 

Se vuoi sapere com’è stata la mia esperienza e scoprire di più su questo servizio innovativo, guarda questo video:

Conclusioni

Finalmente la rincorsa del social customer service italiano è partita. L’esempio di Paesi come U.S.A. e U.K. che sono avanti anni luce rispetto noi, stimola la creazione di un nuovo modello di servizio clienti multicanale, che ben si adatti alle esigenze dei clienti italiani.

Sei pronto a raccogliere la sfida?

Potrebbero interessarti anche

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Iscriviti alla 1°newsletter sul Social Customer Service –> http://eepurl.com/batABj

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

About Paolo Fabrizio

Pioniere del servizio clienti, contribuisce alla startup della prima compagnia assicurativa online. Fondatore di SocialMediaScrum.com, il primo blog italiano dedicato al Social Customer Service. Formatore, speaker ed autore di podcast e video tematici.

Related Posts