I passi da intraprendere per costituire una cultura aziendale social

Photo Credit - Compfight.com

Photo Credit – Compfight.com

Ciao,

L’entusiasmo è un’arma a doppio taglio.

Da un lato ti spinge ad investire le tue migliori energie verso un progetto/obiettivo superando ostacoli che inizialmente ti apparivano insormontabili. Di contro può farti compiere scelte errate a causa dell’eccesso di adrenalina ed eccitazione prolungata.

Quando si tratta l’utilizzo dei Social Media nelle aziende di solito si manifesta la seguente dinamica:

  1. In una prima fase prevale la diffidenza (ragion per cui da tempo sto portando avanti un’opera di social-evangelizzazione)
  2. Successivamente vi è curiosità ed entusiasmo che spesso portano ad un eccesso di aspettative che difficilmente vengono quindi corrisposte.

In entrambi i casi si genera uno stato di insoddisfazione perchè i risultati non sono stati quelli attesi. Quindi delusioni, tensioni e soprattutto Budget non raggiunti!

Non mettere i Social davanti ai buoi

Prima di pensare ai Social Media, definisci il piano strategico per la tua azienda.

Non anteporre la scelta degli strumenti se non hai ancora stabilito con chiarezza i tuoi obiettivi e soprattutto come intendi raggiungerli. Infatti per creare un Social Business efficace devi seguire una vera e propria check-list.

Pertanto inizia subito a:

  • Identificare gli obiettivi che vuoi raggiungere
  • Condividerli con tutti i reparti aziendali
  • Stabilire tappe/obiettivi intermedi
  • Definire la tempistica
  • Misurare costantemente i risultati

A riprova di ciò trovo le slide di Mark W. Schaeffer davvero illuminanti.

In particolare alla slide 15 sottolinea che “il coinvolgimento (engagement) non è una strategia” e che “esso è uno strumento che va legato ad obiettivi strategici”

Lo stato del cantiere Social Business

La parola ‘cantiere’ è di stretta attualità (ogni riferimento all’Expo2015 è puramente casuale ;-)) e rende l’idea della notevole mole di lavoro ancora da compiere.

Per illustrarti lo stato dell’avanzamento lavori in tema di Social Business, ho allegato l’infografica sottostante curata da Altimeter che riporta dati interessanti:

Businessesgrow Infographic

I risultati raggiunti:

  • 11% è stato l’incremento negli ultimi 2 anni del personale dedicato ai Social Media
  • 13 Reparti differenti sono stati coinvolti, a riprova che i Social Media non sono più un circolo ristretto frequentato da soli addetti al web Merketing.
  • 1 azienda su 2 che ha adottato strategie di Social Madia Marketing ha ottenuto risultati migliori in tema di marketing, customer experience e ‘salute’ del Brand.
  • 1 azienda su 4 ha incrementato le proprie entrate.

Le fondamenta da rendere più solide

  • Solo il 17% delle aziende considera ‘matura’ la propria strategia Social
  • Solo il 52% delle aziende ritiene che i propri quadri direttivi siano allineati con tale strategia.
  • Solo il 26% delle aziende ha un approccio olistico nei confronti dei Social Media.

Ecommerce: Italia sì, Italia no

Tornando al Bel Paese, proprio ieri ho letto alcuni dati che fanno riflettere sullo stato di salute delle nostre imprese in tema di eCommerce.

La domanda mondiale dei prodotti made in Italy è cresciuta del 4.1% nel 2013 e non sembra avere battute di arresto (fonte l’Internet Export Report Google-Doxa)
Purtroppo la risposta è inadeguata, basti pensare che solo il 34% delle PMI ha un proprio sito internet.

Inoltre ci troviamo in un mercato globale e competitivo nel quale i clienti si dimostrano sempre più esigenti.

Social Business: da buone intenzioni a strategie

Competitività ed efficienza sono figlie della rete. Chi ne sta fuori sta fuori anche dal mercato [Click to Tweet]

Conclusioni

Per quanto riguarda l’Italia il gap è innanzitutto culturale. Se non ascolti ciò che viene richiesto dall’estero, ti precludi delle opportunità di Business. Pertanto essere presenti sul web è obbligatorio per le aziende italiane (tranne quelle non interessate ad esportare o quelle affette da masochismo).

Ciò non è però sufficiente; la loro deve essere un presenza evoluta, ovvero deve consentire l’interazione con clienti e possibilmente l’acquisto online. Pertanto strumenti quali l’ecommerce ed i Social Media – ove integrati in una strategia complessiva funzionale – possono produrre risultati davvero efficaci.

Quindi ti chiedo:

  1. In che modo la tua azienda è presente sul web?
  2. Con quale strategia si sta muovendo?

Lascia il tuo commento qui sotto e soprattutto non abbandonare il tuo cantiere 😉

About The Author

Pioniere del servizio clienti, contribuisce alla startup della prima compagnia assicurativa online. Fondatore di SocialMediaScrum.com, il primo blog italiano dedicato al Social Customer Service. Formatore, speaker ed autore di podcast e video tematici.

Shares
Close