Siamo tutti brand: intervista a Paola Devescovi

Siamo tutti brand: intervista a Paola Devescovi

Il personal branding come fulcro del successo personale e professionale

Siamo tutti brand: intervista a Paola Devescovi

Eccoci giunti ad un altro martedì arricchito dall’audio-intervista a Paola Devescovi, che oggi ho il piacere di ospitare in questo nuovo podcast.

La storia di questa intervista

Ho avuto modo di conoscere Paola grazie ai social network in quanto entrambi scriviamo regolarmente articoli anche in inglese (in verità, lei è andata oltre avendo già pubblicato due libri!). Dai tweet siamo passati a Skype, dove ho avuto modo di conoscere ed apprezzare la sue qualità professionali. 

Ho intervistato Paola perché è una esperta in Personal Branding, una tematica quantomai attuale sia per le aziende, sia per liberi professionisti che vogliono sfruttare il web per ampliare il proprio network, quindi, espandere il proprio business.

Inizia ad assapore questa audio-intervista a partire dalle domande…

7 domande per approfondire il personal branding      

1. Presentati: in breve, chi sei e di cosa ti occupi?
2. Il Personal branding è la tua specialità: come lo definiresti e quali sono i benefici principali per professionisti o aziende? 
3. Come conciliare la propria immagine online ed offline? (Do’s and Dont’s)
4. Raccontaci di ‘Project Prosperity‘. Com’è nata l’idea, in cosa consiste e con quale criterio scegli i tuoi ospiti?  
5. Social Media, personal branding e customer experience: 3 pianeti distinti oppure integrabili tra loro in un’unica strategia?  
6. Nell’era social chi è il cliente? Il tuo punto di vista.
7. Progetti futuri?
Scopri come ha risposto Paola, ascolta il podcast!

Gli highlight del podcast

  • 00:27 Intro e benvenuto a Paola.
  • 00:59 risposta 1 –> Paola ci illustra la sua ‘mission’ e le sue attività di consulenza, coaching e formazione.
  • 02:39 Risposta 2 –> il Personal Branding per convogliare un messaggio coerente per farci conoscere le modo giusto e sviluppare collaborazioni con professionisti adatti. N.B. Ascolta questa sezione per approfondire le 2 componenti basilari del personal branding.
  • 09:27 Risposta 3 –> non vi è una netta separazione tra l’essere online ed offline ma vi è la necessità di essere coerenti con ciò che siamo e valorizzarlo al meglio. In caso di incoerenza si trasmettono messaggi poco chiari ed ambigui verso l’esterno che si traducono in clienti non acquisiti, oppure partnership con colloaboratori non adatti alle nostre esigenze.  
  • 16:11 Risposta 4 –> Project Prosperity nasce alcuni anni fa come blog ma poi diventa un progetto vero e proprio; il concetto di prosperità diventa l’obiettivo della consulenza dedicata a professionisti che si sono già affacciati alla soglia dei 50 anni. Numerose interviste a professionisti nell’ambito delle piccole e medie imprese (PMI). 
Siamo tutti brand: intervista a Paola Devescovi
  • 22:15 Momento egocentrico: interrompo le domande per farmi complimenti da solo per l’andamento di questo podcast! 😉
  • 22:45 Risposta 5 –> Personal Branding, social media e customer experience sono elementi distinti ma da integrare tra loro. L’esempio di Instagram e Pinterest che utilizzano le immagini per veicolare messaggi dei brand suscitando emozioni. Azienda e cliente sono due mondi che si incontro sui social che diventano luoghi privilegiati di dialogo ed ascolto per migliorare la customer experience. Un caso di successo che nasce da una scelta coraggiosa: l’esempio di Copyblogger
  • 38:01 Risposta 6 –> Nell’era social il cliente ha un ruolo attivo ed esprime con convinzione le proprie idee, esperienze e desideri. 
  • 40:39 Risposta 7 –> Paola racconta i propri progetti futuri web ed editoriali oltre ad un nuovo portale web totalmente differente che non ti aspetteresti…  
  • 44:47 Chiusura e saluti.

Adesso non hai proprio più scuse, ascolta il podcast!

Dove trovare Paola:

Conclusioni

E’ importante essere in grado di trasmettere ai potenziali clienti e partner un messaggio chiaro che evidenzi i nostri valori per attirare persone e business in linea con i nostri obiettivi. Per fare ciò i social network sono stumenti utili, posto che si rimanga coerenti con ciò che si è e si fa nella vita reale. 

Che cosa fai per assicurarti di trasmettere verso l’esterno la tua vera immagine anzichè una visione confusa? 

Ti aspetto nei commenti!

Potrebbero interessarti anche

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Iscriviti alla 1°newsletter sul Social Customer Service –> http://eepurl.com/batABj

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

About Paolo Fabrizio

Pioniere del servizio clienti, contribuisce alla startup della prima compagnia assicurativa online. Fondatore di SocialMediaScrum.com, il primo blog italiano dedicato al Social Customer Service. Formatore, speaker ed autore di podcast e video tematici.

Related Posts