comunicazione

Ogni azienda ha obiettivi di business che non rimangono scolpiti nel marmo col passare del tempo. Cambiano continuamente mercato, competitor, tecnologie e, soprattutto, cambiano rapidamente le esigenze dei clienti. In questo contesto iper-cinetico la comunicazione è diventata un fattore che può accelerare processi e cambiamenti o, viceversa, rallentare il tuo percorso proprio durante la competizione decisiva.

Una cosa è certa: se oggi non sei in grado di condividere informazioni importanti e utili in modo tempestivo ed efficace, in poco tempo perdi terreno rispetto alla concorrenza. Proprio per approfondire il tema della comunicazione e le potenzialità dei canali social /digitali, in questo podcast ascolterai l’esperienza diretta di Fabio Parolini, Digital Communications Manager in Lutech S.p.A. Ho quindi chiesto a Fabio di raccontarci il percorso che sta affrontando nella sua azienda in modo da offrirti spunti pratici. Sei pronto?

propulsori

Come ogni anno, tra un paio di settimane i principali social network saranno letteralmente intasati da auguri natalizi e previsioni per il 2017. Garantito. Preparati quindi a leggere numerosi articoli della serie ‘i principali trend digitali per il 2017′ oppure ‘cosa devi sapere per avere successo nel 2017′ e così via…

Perciò ho pensato di anticipare l’onda prima che il tema diventi inflazionato scrivendo questo primo ed ultimo post su questo argomento. Lo faccio perché considero sia i temi affrontati sia, soprattutto la fonte, degni di attenzione. Se lavori in azienda o con le aziende ti consiglio quindi di continuare a leggere qui sotto per scoprire perché social network, customer experience ed intelligenza artificiale sono destinanti a diventare i principali propulsori nel processo di trasformazione digitale.

affossare

Stavo già preparando il prossimo episodio del podcast quando ricevo l’email di un’ascoltatrice di questo podcast che mi segnala la sua terribile esperienza che ha vissuto con il servizio clienti di un’azienda.

La leggo attentamente ed immediatamente penso: ‘stop alle macchine, questo episodio deve avere priorità assoluta!’ E così è stato.

In realtà è stato facile prendere questa decisione perché come ascolterai tra poco, la customer experience in questione coinvolge vari canali di assistenza clienti (telefono, chat, Twitter). Inoltre in ciascuno di essi vi è una galleria degli errori/orrori che ci fanno capire come sia possibile affossare la propria azienda attraverso un pessimo servizio clienti. Ovviamente però non mi limiterò certo ad elencarli, bensì a fornirti spiegazioni sulle dinamiche disorganizzative che emergono e soprattutto consigli pratici per prevenirli.

Se come immagino sei ancora qui, che cosa aspetti a mettere gli auricolari e ascoltare questo episodio?

come preparare

Qualche giorno fa ho letto e condiviso un interessante articolo di Brand24 che indicava alcune aziende che utilizzano con successo i social network come canali per il servizio clienti. Al di là dei casi studio citati ciò che è importante sapere da un punto di vista operativo è il ‘dietro le quinte’, quindi occorre chiedersi: “come posso preparare la mia azienda per integrare i social network nel servizio clienti?” E soprattutto “come posso offrire un servizio di eccellenza anche attraverso questi canali?”

Le risposte a queste domande poggiano su specifiche capacità strategiche ed organizzative che sono essenziali per poter trasformare il servizio clienti in un elemento competitivo. Per scoprirle, non devi fare altro che continuare a leggere qui sotto…

social network in azienda

Confondere il fine con i mezzi è un rischio che non possiamo permetterci perché oggi il business si muove ai ritmi vertiginosi imposti dall’innovazione tecnologica. Basta infatti distrarsi un attimo per perdere il passo rispetto alla concorrenza. Ne è un esempio il tema dell’utilizzo dei social network che, ormai anche in Italia, genera discussioni – e talvolta dei mal di pancia – in azienda. 

Vi sono infatti aziende che si trovano a differenti stadi di consapevolezza ed utilizzo strategico di tali strumenti: alcune utilizzano da anni i social network come strumenti di marketing (per attività di promozione, branding, digital PR), altre che hanno appena iniziato ad integrarli nel customer service o call-centre per fornire assistenza ai propri clienti. Altre ancora – spesso le più diffidenti – sono rimaste indietro ma si trovano ora nella scomoda situazione di dover rincorrere gli avversari, dovendo ancora iniziare un percorso di digitalizzazione: tuttavia queste ultime non hanno le idee chiare sul fa farsi.

Da qui la domanda provocatoria: “che me ne faccio dei social network in azienda?”

Ascolta la mia risposta in questo episodio nel quale ti fornirò anche alcuni consigli pratici su come introdurre i social network in azienda in modo efficace. Rilassati ed indossa gli auricolari…

Close